Per avere la recensione della nostra cliente Free (che alcuni mesi fa aveva ricevuto gratuitamente, da testare, l'oleolito di calendula De Saint-Hilaire) abbiamo dovuto aspettare un po' di tempo, ma l'attesa è ampiamente giustificata dal fatto che, quando l'ha ricevuto, aveva da poco dato alla luce uno splendido bimbo. Le facciamo i nostri più cari auguri e vi lasciamo alla sua recensione, per scrivere la quale ha coinvolto anche il suo piccolo.

olio alla calendula

«Come tutti i colpi di fulmine che si rispettino, anche questo è nato inizialmente da un innamoramento prettamente 'fisico': l'oleolito di calendula bio De Saint-Hilaire ha un profumo delicatissimo, adorabile, si assorbe velocemente e lascia un incredibile velo di morbidezza sulla pelle.


Ciò che però mi ha definitivamente conquistata di questo prodotto è la sua eccezionale versatilità. Ha mille funzioni, praticamente lo uso per tutto. Ha una grande efficacia contro le irritazioni, per cui lo metto dopo la depilazione (è adattissimo anche per gli uomini dopo la rasatura), sulle scottature o sulla pelle arrossata dopo il sole, persino sulle punture di insetto. Inoltre, grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, lo spalmo quotidianamente sulla cicatrice che ho riportato a seguito di un intervento chirurgico perché me la ammorbidisce notevolmente.

Chi lo impiega veramente sempre, poi, è il mio bimbo (di tre mesi e mezzo). La calendula del resto è l’ingrediente principale dei migliori prodotti bio-eco per bambini, proprio grazie alla sua delicatezza e al suo potere lenitivo sulle pelli sensibili arrossate e irritate. Essendo un olio, lo uso volentieri dopo il bagnetto per fargli dei fantastici massaggi su tutto il corpo, oltre che – solo o mischiato ad una crema – ad ogni cambio pannolino. Nelle prime settimane di vita, poi, il mio bambino aveva la pelle molto screpolata sulla fronte e sulle sopracciglia: è bastato un velo di olio per qualche giorno perché la pelle si normalizzasse.

La confezione è in vetro: questo per me è un punto a sfavore (benché mi renda perfettamente conto che è più coerente per un prodotto bio-eco ricorrere al vetro piuttosto che alla plastica), perché con l’utilizzo la bottiglia si unge un po’ esternamente e rischio sempre di farla cadere… ma questo è un mio limite! Il formato è da 50 ml, l’ideale a mio parere perché non finisce in pochi giorni ma neppure si rischia di farlo irrancidire.

In conclusione, mi chiedo: come facevo prima a vivere senza questo fantastico oleolito?»